posizionamento sui motori di ricercaSono davvero rimasto perplesso quando aprendo la mia casella di posta elettronica mi sono ritrovato davanti ad una mail che vi riporto in modo pressoché integrale.

“Salve, ci siamo accorti che il Vostro sito internet non e’ molto visibile ne’ facilmente rintracciabile sui vari motori di ricerca,
il che a volte rende piu’ difficile trovartVi da parte dei Vostri clienti.

Nel caso Vogliate modificare questa situazione potremmo proporVi di ottimizzare il sito.

Abbiamo riscontrato sul Vostro sito errori abbastanza gravi che necessiterebbero essere ottimizzati, e sono questi errori sia di carattere lessicale che legati al codice del sito stesso.
e proprio per questo motivo il sito si trova in posizioni cosi’ basse.

Le modifiche che noi apporteremmo in caso decidiate di eseguire l’ottimizzazione, Vi consenirebbero di trovarVi nelle prime 10 posizioni dei vari motori di ricerca.

Prego vogliate visitare il nostro sito. … [gli omississ riguardano una sedicente promozione su alcuni servizi offerti]”

I gentiluomini che mi hanno mandato questa mail (che ho provveduto a segnalare come spam visto che non ho mai concesso loro l’aurorizzazione a scrivermi) scrivono dall’indirizzo mail info@webseo-team.com e rimandano al sito www.ottimizzazione-web.com che ovviamente non mi preoccuperò di linkare.

 

[divider_line]

Questa la mia risposta direi inviata col cuore alla loro casella di posta elettronica..

Siete veramente dei grandi c******i e venditori di chiacchiere e fumo..

il mio sito è in prima pagina per ben 22 key e la gente come voi rovina il web!!
vi faro’ una pubblicità davvero spietata!
 

[divider_line]

Ora… questo articolo, sebbene creato per la pubblicità promessa e per metterti in guardia nei confronti dei venditori di fumo che circolano sul web, nasce dal cuore di chi dopo anni di studi, ricerche e applicazione di tecniche si è innamorato del SEO e lo difende con tutte le sue forze e nasce da chi crede che il fare soldi online debba comunque passare dalla strada maestra del business etico.
Questa gentaglia che conosce benissimo le difficoltà e le problematiche del posizionamento sui motori di ricerca e che cerca di sfruttare tali problematiche per spillare soldi agli sprovveduti, fa solo male a chi il SEO lo applica con cura, criterio e rispetto delle regole.
Oltretutto costoro, che spesso usano software facilmente reperibili a pochi euro sui mercati americani per spargere link sul web, sviliscono il lavoro di chi invece il posizionamento se lo crea con l’applicazione, il tempo e il lavoro certosino e inculca nella mente dei “clienti” che le prestazioni degli Specialist SEO sono un lavoro da pagare con quattro soldi quattro.
Gli sforzi profusi da chi si occupa di posizionamento, infatti, non vengono certamente apprezzati nel giusto modo da coloro che vogliono ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca e spesso vengono offerte cifre ridicole per un lavoro di svariati mesi e che richiede enorme professionalità e conoscenze.
Proprio questa settimana Google sta rilasciando gli aggiornamenti 2.0 del terribile Penguin che ha stroncato decine di migliaia di siti che si erano rivolti ad Agenzie poco serie per ottenere posizionamento e visibilità dai motori di ricerca.
In un articolo di non molto tempo fa, ho descritto come si può provare ad uscire dalle penalizzazioni di Google Penguin.. ma è chiaro che per chi ha sparso per il web migliaia e migliaia di link fasulli attraverso agenzie farlocche, come quella che attesta che il mio sito non è visibile sui motori di ricerca, la situazione è davvero disperata.
Sappi sin da ora che se cerchi scorciatoie per rendere il tuo sito visibile molto probabilmente prima o poi ti ritroverai nei guai (intesi come la cancellazione dalle serp di Google), perché il tempo non ha cambiato l’obiettivo del primo motore di ricerca del web che sin dalle sue origini ha cercato di fare della qualità dei risultati l’arma vincente del suo business.
[framed_box bgColor=”#FFD074″]E’ chiaro che Google per quanto sofisticata rimane sempre e solo una macchina fatta di algoritmi e quindi teoricamente ingannabile!![/framed_box]

ma è anche vero che se si esagera e Google si accorge del tuo tentativo di fregarlo, può farti davvero molto male.. quindi valuta il rischio.

Quanto vale il posizionamento sui motori di ricerca?

Il problema è quindi come fare a trasmettere il valore del lavoro di un buon seo al titolare di un sito web che pretende un buon posizionamento sui motori di ricerca?

Proprio pochi giorni fa ho parlato via skype con Paolo il proprietario di un software piuttosto interessante e che probabilmente a breve recensirò (attualmente lo sto sperimentando), che mi esponeva il suo punto di vista in merito e che ritengo un interessante spunto da prendere seriamente in considerazione.

Paolo mi diceva che a parer suo gli Specialist SEO “…dovrebbero farsi pagare sul risparmio ottenuto dal cliente..”, ovvero, considerata la spesa per apparire tra i risultati a pagamento di una determinata key (si possono fare dei test specifici e definire tale costo con estrema precisione), una volta che lo specialist ha raggiunto le prime posizione di google per quella key dovrebbe farsi pagare la metà del costo della spesa pubblicitaria per un determinato periodo di tempo, ad esempio di 3 anni.

Direi quasi geniale.. 😀

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.. lasciami un tuo commento

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • RSS